Written by Nutrizione

L’unico integratore che ti farà ottenere risultati

Guida breve per capire quando l’integratore fa per te

Durante la mia carriera di Personal Trainer, mi è capitato spesso di finire nel discorso “integratori alimentari” con i miei clienti.

“Ma quindi Edo, devo prendere le proteine per far crescere i muscoli e tonificarmi?”

La mia espressione è più o meno questa:

A parte gli scherzi, le domande e i dubbi riguardo agli integratori sono sempre più frequenti.

Sai perchè?

Cercano di appiopparci integratori, ogni giorno, ovunque ci giriamo: apro Facebook, pubblicità di shaker miracoloso, apro Instagram, video di persone che mi consigliano barrette e tisane “che ti fanno perdere 15 kg in 3 giorni”, e sempre più di frequente, succede anche nelle palestre.

Vieni in palestra perché vuoi sicuramente metterti in forma!” Taaac! Ti appioppano le proteine, due amminoacidi, un termogenico e siamo a posto!

Non viene tenuto conto dei tuoi obiettivi, della tua alimentazione, del tuo fisico o del tuo allenamento.

Ti illustro in breve il problema: il mercato degli integratori cresce ogni giorno di più.

Nell’ultimo anno, precisamente, c’è stata una crescita del 4,3%, si sono raggiunti i 3.5 miliardi di euro per 256 milioni di confezioni vendute.*

2-5-6 milioni non riesco neanche a quantificarli.

Ma quindi vendono perchè funzionano? Domanda lecita.

Risposta scientifica: no, vendono perchè in un modo o nell’altro riescono a far passare un’informazione deviata: “l’integratore ti serve, è indispensabile per migliorare”.

Alla fine a guadagnarci non è chi compra e ne fa uso (tra poco ti svelo il motivo), ma palestre, farmacie, “fit” influencer con vari codici sconto ecc. che ricevono una percentuale sulla vendita se riescono ad appiopparteli.

Ecco le tre domande che devi farti per capire se quello che ti stanno proponendo fa davvero per te.

  1. Conoscono la mia alimentazione?

È fondamentale. Se la persona non conosce la tua “dieta”, a priori non sa se ti trovi in un periodo di deficit o surplus calorico.

Nel caso in cui ci si trovi in surplus, ovvero si stiano introducendo più calorie di quanto effettivamente servano per andare in pari con il dispendio energetico, aggiungere un integratore potrebbe essere soltanto un danno. Si andrebbero ad aggiungere ulteriori Kcal non previste! L’integratore porterebbe a prendere peso.

2. Mi stanno spiegando esattamente perchè dovrebbe servirmi?

In genere, le proteine sono il tipo di integratore più venduto e richiesto. Ci si concentra molto su questo macronutriente perchè si pensa sia miracoloso per migliorare e per far crescere il muscolo, quando spesso giocano un ruolo molto più importante i carboidrati: ci permettono di sostenere allenamenti ad alti volumi (serie per ripetizioni) aiutandoci a migliorare le nostre performance e a recuperare più rapidamente.

Fai attenzione quindi. Piuttosto che prendere qualcosa che non conosci fino a fondo, non rischiare di introdurre nel tuo corpo qualcosa che non ti serve.

3. Chi me lo sta consigliando è un medico nutrizionista?

L’unica figura che, in alcuni casi, potrebbe consigliarti di inserire nella dieta un integratore, senza un fine economico, ma soprattutto indicandoti esattamente quale, come e perchè, è il tuo medico nutrizionista.

Per farti capire, ti racconto la mia esperienza.
Ti avviso, spesso mi prendono per pazzo.

(Sottolineo che è il mio caso, non da prendere ad esempio. Ricordatevi che ognuno di noi è diverso, ognuno ha una dieta e un allenamento differente)

Il mio metabolismo basale (ovvero, quanto consumo a riposo) equivale a circa 1700 Kcal al giorno. Ho iniziato una dieta circa due mesi fa con l’obiettivo di aumentare la massa muscolare.

Valentina, il mio medico nutrizionista, mi ha subito prescritto un aumento dei carboidrati e si è messa d’accordo per farmi seguire una scheda di allenamento efficace.

Ho iniziato a seguire una dieta in cui già da subito l’obiettivo era di raggiungere le 2000 Kcal al giorno (molto più di quanto ero abituato a mangiare) ed è successa una cosa pazzesca.

Il mio peso, col tempo, anziché aumentare, diminuiva!

Ci credi?

Il metabolismo si è accorto che ho iniziato ad allenarmi di più e mangiare bene, ed ha accelerato, facendomi consumare più del dovuto.

Consultandomi con il medico, ho scoperto che è una cosa che spesso può succedere nei soggetti di costituzione magra ed ha agito, modificando l’alimentazione:
3000 Kcal.

Con la prospettiva di raggiungerne 4000!

Ero in piena fase Boosting e dovevo mangiare tanto per far sì che il mio corpo sopportasse gli stimoli dell’allenamento.

Sembra assurdo, ma non faceva per me, non riuscivo a continuare la dieta, faticavo come una bestia.

Avevo provato di tutto: avevo riorganizzato i pasti (mangiavo di più a colazione o facevo 3 spuntini) ma non riuscivo a raggiungere la quantità necessaria.

È stato in quel momento che assieme a Valentina, abbiamo deciso che era ora di integrare delle maltodestrine (fonte di carboidrati).

L’integratore è stato quindi una necessità.

Quando si raggiunge il limite estremo può avere un senso integrare i macronutrienti che non si riesce ad introdurre naturalmente, ma dev’essere chiaro che il ruolo dovrà sempre essere marginale e soprattutto, l’integratore dovrà essere preso a fronte di un responso medico.

Quindi, qual è l’unico integratore che può funzionare?

Quello che serve, come dice esattamente il nome, ad integrare.

Non farà aumentare magicamente il muscolo, ma può servire come supporto.

Il nostro corpo ragiona in modo semplice, non riconosce se le proteine o qualsiasi altro macronutriente proviene da una bistecca, da un piatto di pasta o da una polvere diluita: le proteine sono proteine e i carboidrati sono carboidrati.

Molte persone fanno un altro grave errore.

“Mangio fast food e pizza 5 giorni su 6, ma tanto vado a correre e prendo l’integratore”

Non funziona proprio così. L’integratore aggiungerebbe calorie ad una situazione già disastrosa.

L’integratore più forte che puoi usare per cambiare davvero ed avere risultati è nella tua testa.
Impegnati per integrare un’alimentazione corretta e un allenamento costante tramite un percorso su misura per te, i risultati arriveranno senza polveri e shaker magici, parola di Trainer.

In sostanza, ricordati questo:

  • Ascolta sempre il parere di un medico nutrizionista che sa quel che mangi, come ti alleni e di quali valori è composto il tuo corpo. Saprà se e quali integratori indicarti.
  • Non farti fregare dalla vendita di prodotti sponsorizzati: non è il tuo medico a proporteli? Non fanno per te, non è il tuo bisogno
  • Non chiederti se un determinato integratore può farti bene o male, chiediti perchè ti senti interessato ad aggiungerlo ai tuoi pasti normali, e soprattutto se lo stai facendo per “scorciatoia” o per necessità. Le soluzioni veloci non portano mai buoni risultati.

Se sei arrivato fin qua, lo starai pensando anche tu:

Per ottenere risultati, bisogna farsi il c**o! 😜

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: